Jordi Torres (WorldSBK)

Nazionalità: spagnola
Nato a: Rubi, 27 agosto 1987
Altezza: 180 cm
Peso: 73 Kg

Inizia la carriera da pilota professionista nel campionato spagnolo, correndo dal 2003 al 2006 nella categoria riservata alle Supersport.
Nel 2013 ottiene la sua prima vittoria in Moto2 nel GP di Germania. Ottiene poi un terzo posto in Australia e un secondo posto in Comunità Valenciana. Conclude la stagione al 10º posto con 128 punti.

Nel 2015 si sposta nel campionato mondiale Superbike alla guida di una Aprilia RSV4 RF del Aprilia Racing Team – Red Devils. Torres inizia la stagione con discreti risultati, migliorando gradualmente fino a salire sul podio nei Gran Premi d’Italia a Imola, Malesia e Spagna, prima di ottenere il successo in gara 1 nel Gran Premio finale in Qatar. Chuide la stagione al quinto posto in classifica mondiale, migliore esordiente dell’anno, con 247 punti.

Nel 2016 rimane nel campionato mondiale Superbike, ma alla guida di una BMW S1000 RR del team Althea BMW Racing Chiude la stagione, migliore dei piloti BMW, al sesto posto con 213 punti ottenuti.

Nel 2018 cambia squadra, si trasferisce infatti all’MV Agusta Reparto Corse che gli affida l’unica 1000 F4 nel mondiale Superbike In questa stagione è chiamato a sostituire l’infortunato Esteve Rabat in sella ad una Ducati Desmosedici gestita dal team Avintia Racing in occasione dei Gran Premi di Aragona, Thailandia, Giappone, Australia, Malesia e Comunità Valenciana in MotoGP.

Ayrton Badovini (WorldSSP)

Nazionalità: italiana
Nato a: Biella , 31 maggio 1986
Altezza: 170 cm
Peso: 65 Kg

Inizia da bambino a correre con le minimoto, laureandosi nel 1996 campione italiano della categoria junior Lascia le minimoto nel 2001 passando a gareggiare nell’Aprilia Challenger 125, ottenendo all’esordio il 5º posto nella classifica generale. Nel 2002 il passaggio alle moto quattro tempi derivate dalla produzione di serie nel trofeo monomarca riservato alle Ducati 748. Anche in questa categoria ottiene buoni risultati vincendo due gare e chiudendo la stagione terzo nella generale, risultando miglior pilota sotto i 23 anni.
Nel 2003 è all’esordio nel campionato europeo Superstock 1000 FIM con la Ducati 999S del team Biassono R.T. EVR Corse. Conclude ventiquattresimo nella graduatoria piloti raccogliendo 7 punti nelle ultime due prove del campionato.

Il 2006 lo vede ai nastri di partenza della coppa del Mondo Superstock 1000 con la MV Agusta nel team Biassono – Unionbike. In questa annata ottiene ottimi risultati, ed anche la sua prima vittoria nel gran premio della Repubblica Ceca sul circuito di Brno, riportando al successo la MV Agusta in una competizione motociclistica mondiale a distanza di 30 anni dall’ultima vittoria di Giacomo Agostini nel 1976 al Gran Premio della Germania Ovest.

Nel 2008 si sposta nel campionato mondiale Superbike passando al Team Pedercini con la Kawasaki ZX-10R. La stagione d’esordio nella categoria maggiore dei campionati per moto derivate dalla serie lo vede ventiquattresimo nella graduatoria piloti con 24 punti.
Rientra in Superstock 1000 FIM Cup nel 2010 portando al debutto nella categoria la BMW S1000 RR del team BMW Motorrad Italia. Ottiene il titolo piloti con tre gare d’anticipo rispetto al termine della stagione, risultando il dominatore assoluto del campionato, vincendo nove delle dieci gare in calendario.

Per la stagione 2012 si riconferma nel team BMW Motorrad Italia GoldBet, . Durante questa stagione, in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna ottiene il suo primo podio nel mondiale Superbike, giungendo terzo al traguardo in Gara 2. In questa occasione Badovini ottiene anche il giro più veloce in gara.

Nel 2013 inizia una nuova avventura nel Team Alstare, alla guida della debuttante Ducati Panigale 1199. Chiude la stagione, migliore tra i piloti Ducati.

Nella stagione 2014 dal gran premio di Spagna ad Aragón fino a quello degli Stati Uniti a Laguna Seca partecipa al mondiale Superbike, guidando una Bimota BB3 in configurazione EVO, gestita dal team Bimota Alstare, lo stesso per cui aveva corso l’anno precedente.
Nel 2016 partecipa al campionato mondiale Supersport a partire dal Gran Premio di Assen in sella ad una Honda CBR600RRdel Gemar Balloons – Team Lorini .Chiude la stagione al sesto posto con ottantasei punti all’attivo.

Torna ad essere pilota titolare nel campionato mondiale Superbike con una Kawasaki ZX-10R del team Grillini nel 2017.
Nel 2018 si trasferisce nel campionato mondiale Supersport. Diviene pilota ufficiale del MV Agusta Reparto Corse by Vamag e chiude la stagione all’undicesimo posto in classifica piloti con quarantanove punti all’attivo.

http://www.ayrtonbadovini.com/